Viejo Ciego – Letra: Homero Manzi (Homero Nicolás Manzione Prestera) Musica : Sebastián Piana y Cátulo Castillo (Ovidio Cátulo González Castillo)

Con un lazarillo llegás por las noches Trayendo las quejas del viejo violín, Y en medio del humo Parece un fantoche Tu rara silueta De flaco rocín. Puntual parroquiano tan viejo y tan ciego Al ir destrenzando tu eterna canción, Ponés en las almas Recuerdos añejos Y un poco de Leggi tutto…

VOLVERÁS… ¿PERO CUÁNDO? (vals)

Calandria che non canti più

dove hai fatto il tuo nido?

Il tuo trillo d’amore non rallegra più

I rami dell’espinillo.

I miei occhi piangono il tuo oblio

la mia solitudine ti chiama,

Calandria che non canti più

dove hai fatto il tuo nido?

 

Tornerai, tornerai

Laralay, singhiozzante,

Tornerai, tornerai

Laralay … Ma quando?

 

Alla ricerca del modo va

la luce del mio sentimento,

Le è stato detto che non canta più

sconfitto da un tormento.

Gli hanno detto quella sofferenza

ti fa male senza riposo,

Ecco perché, sempre alla ricerca va

la luce del mio sentimento.

(altro…)